I colori sono utilizzati in cromoterapia per alleviare blande sintomatologie, per stimolare o per rilassare l’organismo. La cromoterapia si pratica proiettando fasci di luce sul corpo, oppure fissando o visualizzando mentalmente colori. Una cromoterapia ecologica consiste nell’immergersi e nel contemplare scenari naturali dominati da un colore: cielo, prati, tramonti…

Gli scienziati coinvolti in un campo relativamente nuovo di studio chiamato psicologia del colore hanno determinato che il colore ha un forte impatto su come ci sentiamo, come pensiamo, come calmare della mente, e anche stimolante dell’appetito.

In realtà la cromoterapia non è un’invenzione di oggi ma ha radici molto profonde nella storia e nelle civiltà. A qualsiasi latitudine infatti, dall’inizio dei tempi fino ad ora, i colori hanno giocato in modi diversi ruoli sempre importanti. Gli antichi egizi ad esempio circa seimila anni fa, mettevano già in pratica terapie curative basate sugli effetti del colore, mentre nei loro templi la luce del sole che vi entrava veniva appositamente scomposta nei sette colori dell’iride e ogni suddito poteva immergersi nel colore che più si addiceva al suo stato di salute psico-fisico in quel dato momento.

In un epoca di stress, di malattie mentali e fisiche cerchiamo dei modi naturali per calmare la mente, il corpo e lo spirito, e il colore viene inserito come pratica innovativa. Anche se a ben pensarci questo è da sempre successo.

In parole povere, benessere psicofisico e colore sono collegati da un processo scientificamente dimostrato: la nostra pelle infatti è sensibile alla luce e, come è in grado di filtrare i raggi solari, è in grado anche di filtrare le radiazioni differenti emesse da colori diversi; queste radiazioni vengono percepite dall’organismo il quale reagisce trasformandole in energia chimica e modificandosi quindi in determinate funzioni.

Ecco spiegato perché alcuni colori hanno un effetto energizzante, altri rilassante, altri ancora ammorbante e che non solo la nostra mente ne sia positivamente o negativamente influenzata, ma anche che il nostro corpo reagisca di conseguenza, permettendo di sentirci più o meno in forma a contatto con un determinato colore.

I colori stimolano la mente, ad esempio in un impianto industriale di Londra, ci sono stati meno incidenti sul lavoro e un più alto senso di soddisfazione del lavoro quando hanno usato vernice arancione per coprire la macchina grigia. I dipendenti di un’altra azienda hanno trovato che le “nuove” scatole verdi pesavano meno di quelle nere che erano abituati ad usare. Non erano scatole nuove bensì solo ridipinte, ecco il potere del colore.

3 Migliori Colori per ridurre lo stress e calmare la mente sono il verde, il blu e il viola.

VERDE

Il verde è un colore che ispira pace e tranquillità.
Un colore molto comune in natura – si trova nell’erba, negli alberi, nella vegetazione in genere – che ci fa sentire creativi, rilassati, calmi. Fissare a lungo un colore verde, non affatica gli occhi, rilassa la mente. La sensazione di calma e di equilibrio che ci regala la natura, quando siamo immersi nel suo colore principale, il verde, è impagabile.
Il verde rappresenta anche una scelta eccellente per il business. I consumatori si sentono più rilassati quando sono circondati dal verde, ma anche i lavoratori sono più felici e produttivi quando lavorano in un ambiente nelle tonalità del verde.

I ricercatori hanno trovato che l’immissione di una pagina verde trasparente sopra a del materiale di lettura ha accelerato la velocità di lettura degli studenti e il potere di apprendimento.

I verdi naturali sono una scelta di colore molto rilassante nel arredamento della casa, apprezzati da entrambi i sessi e chi si veste nei toni del verde si sente più riposato ed ottimista.

BLU

Blu emette un senso di calma e benessere.
Il colore dell’acqua e del cielo, blu è identificato con le cose positive. Dipingere un bagno di blu moltiplica gli effetti di un bagno rilassante.

Blu può avere un effetto sedativo, calma la mente e può effettivamente ridurre la pressione sanguigna e la temperatura corporea.
Circondare l’area di lavoro in diverse tonalità di blu può aiutare a concentrarsi e a memorizzare in modo migliore i dettagli.
Specialisti delle risorse umane propongono il blu per un colloquio o primo incontro – che ispira fiducia, maturità e affidabilità.
Il colore blu crea invece un effetto calmante anche sul nostro appetito. Uno studio ha provato che dipingere la cucina di blu può aiutare a diminuire il consumo di calorie del 30%.
Gli scienziati ritengono il calo di appetito è causato dal fatto che il cibo blu è raro al di fuori di alcuni frutti e l’istinto umano fa sì tendano ad evitare i cibi tinti di blu.

VIOLA

Il viola in tutte le tonalità ha un effetto calmante mentale e aumenta il desiderio sessuale.

I risultati della ricerca del Regno Unito ha dimostrato che il colore viola aumenta notevolmente l’attività sessuale delle coppie di lunga data.

Il Viola si è dimostrato utile nel calmare la malattia mentale e i disturbi nervosi, utile per le persone in difficoltà crea armonia ed equilibrio della mente, con un evidente beneficio. Il viola dovrebbe comunque essere usato in piccole dosi, in quanto è un colore che in ambienti naturali esiste raramente, e quindi tende in larga scala ad essere troppo artificiale a livello mentale.

Dr. Bruno Maria Camerani

Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*