Avete mai avuto a che fare con persone negative? Sono esperienze piuttosto destabilizzanti, tali da risucchiarci via le energie e lasciarci in uno stato d’animo sfiduciato e demotivato. L’energia emotiva negativa è praticamente ovunque. La incontriamo ogni volta che troviamo qualcuno che si lamenta continuamente della vita, quando una persona cerca di manipolarci con lo scopo di dare priorità alle sue esigenze o quando qualcuno scarica su di noi la sua rabbia, frustrazione o risentimento.

L’energia emotiva negativa è quella che toglie la gioia, che ruba la nostra forza e termina demotivandoci o facendoci sentire male, perché ci sentiamo depressi, ansiosi o arrabbiati. Purtroppo, ogni giorno siamo esposti a questa energia emotiva negativa. Questa ci raggiunge attraverso le reazioni emotive delle persone intorno a noi o attraverso i messaggi veicolati dai media di comunicazione.

Il problema principale è che se non siamo consapevoli della stessa e la assorbiamo, si produrrà un effetto cumulativo, che è molto dannoso per il nostro equilibrio emotivo e fisico. Pertanto, è essenziale imparare a trattare con l’energia emotiva negativa, in modo tale che non ci danneggi o che la sua influenza sia la minima possibile.

Come sviluppare il proprio scudo emotivo?

Nessuno è un’isola completa in se stessa, per cui è impossibile non essere influenzati dall’energia emotiva negativa. Eppure, ci sono delle persone che riescono a tenere testa alla negatività mantenendo un atteggiamento positivo, come se fossero protette da uno scudo emotivo. Cosa rende diverse queste persone?

1. Creano felicità dentro di se

Queste persone non sono foglie mosse dal vento, non fondano la loro felicità nelle circostanze esterne ma capiscono che si tratta di uno stato interiore. Quindi, non permettono agli altri di rovinare il loro stato d’animo, cercano la gioia e la pace dentro di loro.

2. Pensano in modo positivo

Non si tratta di essere ottimisti ingenui, ma di saper incontrare il lato positivo nelle avversità, imparando a vedere la realtà attraverso le lenti adeguate, invece di guardare sempre attraverso delle lenti grigie. Le persone che pensano nel modo più positivo possibile possono vedere le cose sotto diverse prospettive, e questo impedisce che vengano destabilizzate emotivamente.

3. Evitano l’impulsività

Le persone “immuni” all’energia emotiva negativa non reprimono le proprie emozioni e non le nascondono, ma sono in grado di controllare la loro impulsività, permettendo che predomini la riflessione. Pertanto, non cadono nella ragnatela che creano i manipolatori o le persone aggressive. Queste persone valutano accuratamente il prossimo passo, dando priorità alla loro stabilità emotiva sopra ogni cosa.

4. Accettano il fallimento

L’energia emotiva negativa non arriva solo dagli altri, ma anche dal nostro dialogo interiore. Pertanto, è importante non alimentare la frustrazione e accettare il fallimento o gli errori come parte della vita, come passi necessari verso la crescita. Si tratta di accettare le sconfitte senza crollare emotivamente, riorganizzarsi e andare avanti, senza perdere lo stimolo, pensando che ogni volta che si cade si sarà più vicini al proprio obiettivo.

5. Non cercano l’approvazione
Quando la tua vita dipende dall’approvazione degli altri cedi il controllo delle tue emozioni e consenti alle opinioni di coloro che ti circondano di determinare il tuo stato d’animo. Naturalmente, non possiamo essere completamente insensibili alle opinioni degli altri, ma dobbiamo impedire che la nostra autostima e l’umore dipendano dalle critiche buone o cattive. Le persone “immuni” all’energia emotiva negativa sono quelle che non cercano l’approvazione degli altri, perché sono consapevoli del fatto che un’opinione è sempre un giudizio di parte che non le rappresenta in pieno.

6. Pensano che ci sia sempre una soluzione

È vero che a volte la vita è complicata e risulta difficile intravedere una via d’uscita, ma queste persone sono consapevoli del fatto che, anche se non vedono la soluzione, questa esiste e prima o poi riusciranno a trovarla. In questo modo possono mantenersi positive anche nelle avversità, e riescono a mantenere una mente aperta davanti alle nuove opportunità, pronte ad approfittarne quando si presentano.

7. Assumono la loro responsabilità

Le persone che non si lasciano contagiare dall’energia emotiva negativa sono quelle che non si sentono in colpa, ma assumono la loro parte di responsabilità. In questo modo, sia che abbiano successo o che falliscano, sono consapevoli che le loro decisioni, atteggiamenti e comportamenti sono ciò che le hanno condotte fino a questo punto. Assumendo questa prospettiva, queste persone hanno un maggiore controllo sulle loro vite e un maggiore senso di soddisfazione che scongiura la negatività.

8. Credono in se stesse

Il mondo farà in modo di darvi mille motivi per impedirvi di avanzare, dovrete trovarne quindi più di mille positivi per continuare ad andare avanti. Per combattere l’energia emotiva negativa, sia quella che deriva dalle altre persone come quella che proviene dalle vostre insicurezze e paure, non c’è niente di meglio che promuovere la fiducia in se stessi, quindi è necessario cercare continuamente dei motivi per credere nella tua forza e nel tuo potenziale.

9. Si rilassano

Il rilassamento è importante perché ci permette di allentare le tensioni e prevenire che queste si accumulino al punto di danneggiarci. Infatti, è stato dimostrato che la vecchia idea di dormirci sopra è sempre molto efficace, perché durante il sonno il nostro cervello si incarica di alleggerire l’impatto emotivo dei problemi, così che al risveglio possiamo vederli in una prospettiva più obiettiva e razionale. Pertanto, per creare uno scudo contro l’energia emotiva negativa è essenziale dedicare del tempo al riposo e al rilassamento, i quali agiscono come un fiume che scorrendo trascina via con se tutta la negatività.

10. Creare un ambiente positivo

Nonostante siamo forti e stabili a livello emotivo, se siamo circondati da persone negative è difficile non terminare contagiati. Pertanto, è importante ripulire il nostro ambiente e fare in modo di passare il maggior tempo possibile in compagnia di persone positive che ci apportano qualcosa, non con persone che si lamentano costantemente, che sono pessimiste e che esplodono davanti al minimo problema. Pensa alle tue relazioni personali come a un giardino e coltiva solo quelle che veramente ti fanno sentire bene.

Dr. Bruno Maria Camerani

Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*