Come combattere la cervicale con la riflessologia facciale. Quali movimenti compiere tutti i giorni per sciogliere le contratture che causano dolore.

La riflessologia facciale è una particolare terapia praticata in Oriente. Le sue radici sono molto lontane. In generale, la riflessologia è una teoria terapeutica, caratteristica della medicina orientale, che si fonda sulla presenza di corrispondenze energetiche e neurologiche tra zone cutanee e organi interni.

La pressione e il massaggio in determinati punti della pianta del piede, delle mani, del viso o di altre parti del corpo stimolano l’organismo a cercare in sé stesso l’energia da distribuire agli organi e alle altre strutture anatomiche più deboli per migliorarne l’efficienza.

Secondo questa teoria, la riflessologia facciale può aiutare a trattare i problemi alla cervicale.

Il dolore cervicale è un disturbo estremamente diffuso, che si concentra all’altezza del rachide cervicale. È fastidioso e invalidante e può essere collegato a diverse cause scatenanti, che vanno da traumi a posture scorrette, ma anche a colpi di freddo o stress.

In alcuni casi, il dolore cervicale è dovuto a fattori tra di loro concatenati, che uniscono sia la sfera psicologica che quella corporea.

Esistono diversi rimedi naturali che possono aiutarci a trattare il dolore che deriva da un’infiammazione della cervicale. A questi si può aggiungere anche  la riflessologia facciale.

Massaggiando le zone riflesse del volto, infatti, si stimola l’organismo a fornire una risposta al problema.

Secondo i precetti della riflessologia facciale, la parte del corpo corrispondente alla colonna vertebrale è la linea del naso. Toccando e stimolando quest’area, dunque, si agisce sui punti del corpo in cui si accumulano le contratture dovute al dolore cervicale.
I movimenti per praticare la riflessologia facciale contro il dolore cervicale devono essere eseguiti con le nocche dei pollici di entrambe le mani, contemporaneamente.

Iniziate sfiorando il bordo superiore della fronte e l’attaccatura dei capelli, procedendo dal centro verso le estremità, con dei piccoli movimenti verticali.

Poi, allo stesso modo, proseguite verso le orecchie. Soffermatevi adesso intorno al naso, sia in prossimità delle narici che lungo la linea del naso. Da qui, tracciate due linee curve che si separano seguendo le sopracciglia.

Ripetete questi movimenti per 30 volte, facendo dei respiri rilassati e profondi.

Questa operazione va ripetuta tutti i giorni, fino allo scioglimento delle contratture che interessano la vostra cervicale.

Dr. Bruno Maria Camerani
Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*