Nelle antiche tradizioni monastiche buddiste i monaci dopo ogni pasto si coricavano soltanto 10 minuti ottenendo energia e freschezza per procedere con le attività della giornata. Ma qual era il loro segreto? Si sdraiavano solo sul lato sinistro. Oggi la scienza dimostra i benefici di questa posizione.

Risaputo nella scienza ayurvedica come afferma il Dr. , ora anche un recente studiopubblicato sul The Journal of Clinical Gastroenterology ne ha dato conferma attraverso alcune semplici ragioni, eccole.

Favorisce il drenaggio linfatico

Il lato sinistro del corpo è la parte dominante nel sistema linfaticoinfatti la maggior parte della linfa drena nel dotto linfatico toracico che trova sul lato sinistro. La linfa trasporta proteine, metaboliti del glucosio e dei prodotti di scarto, che facilitati dalla forza di gravità fluiscono più facilmente.

La milza è parte del sistema linfatico è anch’essa sul lato sinistro del corpo. La sua funzione è quella di filtrare la linfa e il sangue, cosa che è favorita stando sul lato sinistro in quanto si agevola il ritorno dei fluidi alla milza sfruttando la forza di gravità.

Favorisce gli organi digestivi

Sia lo stomaco sia il pancreas si trovano nella parte sinistra del corpo e stando in questa posizione si canalizzano meglio i succhi gastrici ed aumenta la secrezione degli enzimi pancreatici. Sdraiandosi sul lato sinistro il fegato e la cistifelleapenderanno dal lato destro. Riposare sul lato sinistro agevola la secrezione dei loro preziosi enzimiemulsionando i grassi e neutralizzando gli acidi dello stomaco.

L’intestino tenue si collega con l’intestino crasso attraverso la valvola ileocecale situata nel lato destro del corpo. Riposare sul lato sinistro permette (grazie alla valvola ileocecale) di stimolare i rifiuti corporei dell’intestino crasso giunti dall’intestino tenue, in un modo più semplice.

Conclusione

Quindi a differenza di quanto si possa credere, per sentirsi ‘più leggeri’ dopo i pasti basterebbe una riposino di 10 massimo 15 minuti. Vi farà ritrovare subito l’energia dopo il pasto e avrà ripulito la mente

Dr. Bruno Maria Camerani

Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*