IL SEGRETO DEGLI ADDOMINALI

Allenare gli addominali non permette solo di avere la classica “tartaruga” sulla pancia, ma anche di incrementare il #benessere complessivo dell’organismo.

Un esercizio corretto, infatti, garantisce numerosibenefici per la schiena e al tempo stesso agevola una postura corretta. Ecco, quindi, che fare gli addominali permette di avere la pancia piatta e di evitare scoliosi, lordosi e altri problemi alla colonna vertebrale. I muscoli addominali sono composti dal trasverso addominale, dagli obliqui interni, dagli obliqui esterni e dal retto addominale: ognuno di essi deve essere allenato in maniera adeguata e i risultati sono ancora migliori se abbinati con degli esercizi per i lombari; in questo modo si crea una sorta di corsetto anatomico che consente di migliorare l’equilibrio e offre un sostegno importante.

Risulta indispensabile, però, che i movimenti e gli esercizi siano eseguiti in maniera corretta: in caso contrario essi non solo si rivelano inutili, ma addirittura dannosi, perché provocano il mal di schiena e vanno a caricare in modo eccessivo la colonna vertebrale.

Molti esercizi, per esempio, vengono eseguiti perché si ritiene migliorino gli addominali, ma in realtà intervengono in particolar modo sui muscoli flessori dell’anca. Perseverando in movimenti sbagliati, il rischio è che si provochino degli squilibri a livello della muscolatura e a risentirne in negativo sarebbe in primo luogo la postura. Particolare attenzione, poi, deve essere riservata anche alla respirazione: occorre adottare il ritmo adeguato. Come? Durante la fase attiva bisogna espirare in maniera profonda, in modo tale che il lavoro degli addominali non sia ostacolato dal diaframma. Non ci si deve mai scordare, infatti, che gli addominali sono muscoli espiratori. Bando anche alla fretta: la soluzione migliore è un’esecuzione controllata e lenta.

D’altro canto, degli esercizi per gli addominali perfetti risulterebbero poco efficaci se non fossero abbinati ad una giusta alimentazione. Insomma, per fare sì che gli addominali siano ben definiti, gli esercizi specifici non bastano, ma è essenziale abbinarli e affiancarli ad una attività aerobica che consenta di smaltire il grasso in eccesso. Mangiare male è il modo più semplice per rendere inutile il lavoro svolto. Ecco, quindi, che è indispensabile seguire un regime alimentare basato sulla dieta mediterranea, consumando molti cereali, molta verdura e molta frutta, limitando l’assunzione di grassi e carne e privilegiando i legumi e il pesce.

Con un allenamento eseguito a giorni alterni, gli addominali diventeranno più solidi, più belli e più efficaci: bastano tre o quattro serie da dieci ogni giorno per vedere risultati.

#cameraniosteopatia

Dr. Bruno Maria Camerani

Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*