Spesso viene assunta con grande facilità, per contrastare febbre e sintomi influenzali, anche nei bambini. Bisognerebbe invece prestare grande attenzione, in quanto può danneggiare il nostro organismo.Innanzitutto bisogna ricordare che il principio attivo della tachipirina è il paracetamolo, che ha effetti tossici.Lo dimostrano alcune ricerche al riguardo, di cui le più recenti sono del 2010, pubblicate sulla rivista Clinical & Experimental Allergy da parte del New Zeland Ashsma and Allergy color Study Group, a cura del dott. Wickens e Colleghi .Il Paracetamolo è il principio attivo di alcuni tra i più importanti analgesici in commercio, tra i quali Tachipirina e Efferalgan, e, secondo quanto dichiarato, in questi giorni, dal giornale ProPublica, ha ucciso più di 1500 americani in dieci anni. Un dato che, prosegue il quotidiano, è la diretta conseguenza di una diffusa ignoranza sulle controindicazioni del Tylenol, il farmaco a base di paracetamolo maggiormente diffuso negli Usa.Il paracetamolo è infatti un farmaco ossidante, quindi portato a consumare le scorte del glutatione, il nostro più potente antiossidante, che può proteggerci dagli effetti dannosi dei radicali liberi, dai quali deriverebbero l’invecchiamento, le malattie degenerative, e forse anche il cancro. Nonostante ciò, la Tachipirina viene data anche ai bambini piccoli dai medici, non considerando che essi posseggono già poche sostanze antiossidanti.E non finisce qui, in quanto pare che la Tachipirina porterebbe, nei bambini, allo sviluppo di asma e allergie. A renderlo noto è una ricerca della Otago University di Wellington, che è stato pubblicato sulla rivista Clinical and Experimental Allergy.Dunque è importante utilizzare la tachipirina in modo ponderato, e solo in caso di febbre alta,in quanto il paracetamolto potrebbe nuocere alla salute, soprattutto se assunto in grandi quantità. Se ad avere la febbre sono i bambini, in particolar modo molto piccoli, l’attenzione al riguardo deve essere ancora maggiore, per far sì che il loro organismo non ne risenta.Quindi, fate molta attenzione prima di assumere farmaci contenenti il paracetamolo, cercando di non abusarne troppo.

Dr. Bruno Maria Camerani
Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*