È credenza comune che i neonati e i bambini, proprio perché giovani e flessibili, non possano soffrire di nessuno stress strutturale corporeo.

La realtà invece è molto differente.
La nascita per un neonato è uno dei momenti più stressanti della sua vita.
Egli è soggetto a enormi forze, l’utero infatti spinge con molta forza per espellere il bambino contro la naturale resistenza offerta dal canale del parto.
Il bambino ruota, si attorciglia e viene infine come “strizzato” attraverso le ossa pelviche. Un breve, stimolante e decisamente stressante viaggio verso il mondo esterno.


La testa del bambino ha l’abilità di modellarsi e cambiare forma in risposta allo stress di un normale travaglio. La distorsione nella testa come risultato del travaglio dovrebbe rilasciarsi naturalmente subito dopo il parto.
Ad ogni modo ci sono molte ragioni perché il travaglio possa risultare difficoltoso e stressante per entrambi, madre e bambino.
Come risultato può succedere che il bambino sia incapace di risolvere completamente gli effetti stressogeni di questi nascita, se questo accade egli dovrà adattare e accomodare questi stress e questi strain durante la sua crescita.
Se il bambino viene attorcigliato o severamente stirato alla nascita, tutto il corpo in seguito crescerà in maniera distorta e ogni struttura del corpo sarà chiamata a cooperare con questa distorsione. Il grado di distorsione sarà legato alla severità dello stiramento originale.
Per fare un’esempio, pensate al modo in cui un albero cresce se esposto costantemente ad un vento che spinge prevalentemente da un lato, si piegherà assecondando la direzione del vento. Lo stesso vale per il corpo umano. Stress alla nascita irrisolti e adattamenti del corpo acquisiti sono le radici di molti differenti problemi sia dell’infanzia che dell’età adulta.
Questi stress possono di solito essere trattati molto velocemente subito dopo la nascita ma diventano progressivamente molto difficili da eliminare a seconda del tempo che rimangono presenti.
Cosa può fare l’osteopata?
Attraverso un’accurata diagnosi osteopatica, l’ osteopata applicherà diverse procedure e approcci manipolativi allo scopo di rilasciare quelle aree dove si trova lo stress meccanico. Queste tecniche sono estremamente gentili e difficilmente dolorose, attraverso queste si porta il corpo a iniziare ad esprimere il suo pieno potenziale di salute. Pochi giorni dopo il trattamento osteopatico il corpo farà i propri aggiustamenti per rilasciare di strain fisici e gli stress e tutto il corpo beneficerà di questo processo di ri-bilanciamento.

Come risultato infatti il paziente spesso riporta miglioramento in diversi aspetti della sua salute e non solo quello del sintomo originale presentato all’osteopata. Il trattamento osteopatico è di aiuto nel dolore fisico, nei disturbi del sonno, nella costipazione, nelle iper/ipo reazioni immunitarie e anche come coadiuvante il benessere psicologico ed emotivo.
#cameraniosteopatia

Dr. Bruno Maria Camerani

Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*