Alimenti utili contro la stanchezza

La stanchezza rappresenta uno stato d’animo e fisico molto frequente, a volte basta un pò di riposo in più, altre volte fare un pò più di movimento ci può essere utile, altre volte ancora è indispensabile modificare la nostra alimentazione inserendo dei cibi che ci possono aiutare. Una corretta alimentazione ci aiuta a trovare il giusto equilibrio e a migliorare il nostro benessere. Per mantenere un ottimo livello energetico, le sostanze che non dovrebbero mancare a tavola sono: carboidrati per produrre energia immediata, ferro per mantenerla più a lungo,magnesio per la vitalità, vegetali per le vitamine, fibre per saziare e sali minerali perché sono indispensabili in molti processi metabolici.Vediamo insieme quali cibi possiamo inserire nella nostra alimentazione per aiutarci nei momenti di stanchezza a recuperare velocemente.

Frutta secca e cereali integrali

La frutta secca e i cereali integrali oltre a contenere proteine contengono una fonte indispensabile che aiuta il nostro fisico nei momenti di stanchezza, il magnesio. Come frutta secca vi consigliamo mandorle, nocciole, anacardi e fichi secchi. Come cereali integrali l’avena è senza la più utile da consumare durante la colazione perchè apporta energia poi durante l’arco della giornata. Inoltre possiamo consumare l’orzo, il farro, il riso.

Germogli

Inserite i germogli nella vostra alimentazione sono una carica di vitamine, sali minerali che vi aiuteranno nei periodi di affaticamento, per saperne di più leggete questo articolo cliccando qui.

Agrumi, frutti di bosco, peperoni

Contengono una notevole quantità di vitamina C che elimina il senso di stanchezza. Sempre più studi dimostrano la correlazione tra carenza di vitamina Ce stanchezza cronica. La vitamina C aiuta anche ad assorbire più sostanze nutrienti dal cibo.

Carboidrati

Come è noto i carboidrati aiutano il tono dell’umore e aiutano a ricaricarci di energia, ma è fondamentale non abbondare con i dolciumi che creano un aumento repentino dei livelli di zucchero nel sangue per poi causare stanchezza.

Noci brasiliane

Questo tipo di noce è un ottima fonte di selenio, che aiuta il tono dell’umore e la stanchezza.

Verdura a foglia verde

Le verdure a foglia verde sono ricche di acido folico utile non solo per gli stati di stanchezza e depressione, abbondiamo quindi con spinaci, lattuga, cicoria

Semi oleosi

Semi di girasole, semi di lino, semi di zucca, semi di sesamo tutti utili perchè apportano al nostro fisico l’energia necessaria per combattere questi stati di stanchezza in quanto contengono manganese, magnesio, alcune vitamine del gruppo B, ferro, rame tutti elementi essenziali per dare la forza al nostro organismo.

Legumi

I legumi sono fondamentali per il nostro organismo in quanto riescono ad apportare al nostro organismo energia sia a breve che a lungo termine, apportano inoltre una serie di minerali e vitamine utili per combattere gli stadi di stanchezza.

Yogurt

i probiotici sono un aiuto fondamentale nella lotta contro la stanchezza cronica.

Acqua

Importantissimo è bere molta acqua , bere poca acqua può causare affaticamento, la dose giusta consigliata sono 8 bicchieri di acqua al giorno.

Ginseng

Il ginseng è ben noto per la sua proprietà di aumentare l’energia. E’ un adattogeno, il che significa che potenzia la resistenza allo stress ed aumenta l’energia. Assumerne di più o sorseggiare un tè col ginseng può aiutare a migliorare l’efficienza energetica

 

 

Dr. Bruno Maria Camerani

Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*