“Se hai problemi di salute, di tipo fisico o emozionale, il tuo fegato potrebbe essere congestionato da composti tossici rimasti intrappolati all’interno di grumi di bile indurita. Quasi tutti i problemi di salute, di bellezza e di invecchiamento precoce sono strettamente correlati a un calo della funzionalità epatica che il più delle volte non viene rilevato dagli esami del sangue.” Andreas Moritz (1954 – 2012), ha praticato e insegnato per molti anni ayurveda, shiatsu, iridologia e medicina vibrazionale. E’ autore di numerosi libri aventi a tema la medicina naturale

LA PORTA DELL’ENERGIA SOTTILE: IL CAMPO ELETTROMAGNETICO

Il fegato è un punto di ingresso per l’energia sottile che circonda il corpo, il campo magnetico che in un certo modo è connesso con la nostra parte spirituale e se questo punto di ingresso è bloccato porta a esplosioni emotive.
Il fegato è un’area importante per lo sviluppo mentale e spirituale, proprio perché è uno dei principali punti di entrata di questa energia sottile. Quando c’è troppa rabbia, odio e vendetta l’energia non riesce a fluire, ed è uno dei fattori che accorciano la vita creando problemi di salute, bellezza e mentali.
Il fegato “si apre negli occhi” che sono appunto lo specchio dell’anima, la colorazione delle sclere, la forza delle unghie e dei capelli, collegati all’energia del nostro fegato.

FUNZIONE CHIMICA DEL FEGATO

Il fegato è una ghiandola esocrina, la più grande del corpo umano. Si trova sotto il costato destro. Presenta una forma concava dove è inserita la cistifellea; svolge numerose funzioni, mantiene l’omeostasi degli organi interni, equilibra la chimica del plasma, controlla le funzioni metaboliche dell’organismo in particolare quello delle proteine, anche gli zuccheri vengono quasi totalmente elaborati dal fegato, funzione importante sui grassi che vengono trasformati ed in parte eliminati, è il produttore e immagazzinatore di energia.
Non va dimenticata la grande capacità di disintossicare il nostro organismo dalle tossine, e di produrre la bile sostanza che permette l’assorbimento da parte dell’intestino dei grassi alimentari.

IL FEGATO NELLA MEDICINA INDIANA: IL FUOCO

Nella medicina ayurvedica il fegato si trova nell’elemento fuoco, simbolo di luce e calore, che plasma e trasforma, capace di mantenere il potere sotto le braci per poi riportarlo con la sua forza.
Troviamo il fegato controllato dal terzo chakra, Manipura, che in sanscrito vuol dire “gemma rilucente”, è localizzato nella regione del plesso solare.

IL FEGATO NELLA MEDICINA CINESE: IL LEGNO

Nella medicina cinese il fegato si trova nella loggia Legno, rappresenta la nascita, l’inizio da dove parte l’energia. Il fegato è sede dell’anima eterea, determina nell’individuo la capacità decisionale e strategica, infatti da sempre il fegato rappresenta il coraggio e la forza fisica.

VERDE DALLA RABBIA

Questo lo ritroviamo in tanti modi di dire, di una persona coraggiosa si dice che ha fegato, ma questo meraviglioso organo rappresenta anche la sede della collera, dell’ira, e da qui il detto “rodersi il fegato dalla rabbia”, l’odio altro sentimento legato al fegato.
L’odio è un’emozione fredda, è un’insieme di rabbia repressa, di risentimento e desiderio di vendetta. Se l’odio diventa uno stato emozionale costante può diventare un elemento patogeno per il nostro organismo, possiamo avere un eccesso di fuoco, con problemi di insonnia, palpitazioni, sensazione di amaro in bocca, sentirsi isolati e chiusi in se stessi.

Deve essere chiaro che non si sta dicendo che le emozioni negative vanno represse, ma che esse sono causa di una vasta gamma di disagi che col tempo diventano cronici e vere e proprie malattie fisiche e mentali. Traumi nell’infanzia, cattiva alimentazione, ambiente di vita non salutare possono essere la causa di tutto ciò.

Questo articolo vuole essere un invito a prendere coscienza dell’importanza di questo TEMPIO chiamato corpo, cosa che è stata sempre riconosciuta nelle tradizioni millenarie e che con la modernità è diventato un banale incastro di componenti intercambiabili, estraibili e fogna delle più svariate porcherie alimentari e mediche.

Dr. Bruno Maria Camerani

Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*