Farine, zucchero e grassi: scopri perché l’abuso di questi alimenti durante le vacanze ci predispone al rischio influenza

Quante persone conoscete che in questi giorno sono a letto ammalate, preda dell’influenza o di altri virus?
L’Epifania è passata e, come il detto vuole, ogni festa s’è portata via. Ciò che ci rimane, come ricordo delle feste, è la condizione fisica post-abbuffate natalizie!
È vero che le feste sono un bel pretesto per riunirsi e godere insieme di ricchi pranzi e cene, ma è altrettanto vero che l’organismo ne risente.
Cosa succede al corpo che si trova a dover gestire un sovraccarico di cibo maggiore rispetto alla normalità? Succede che le fisiologiche funzioni dell’organismo si indeboliscono e si rimane più esposti alle influenze di stagione.

I cibi che ci fanno ammalare
Nel periodo delle feste tendiamo a mangiare cibi prevalentemente a base di farine (soprattutto raffinate), ed eccediamo con gli zuccheri e i grassi (pensiamo ad esempo ai salumi). E non solo: via libera a brindisi e festeggiamenti a base di vino e spumanti.
La farina raffinata, la classica tipo 00 per intenderci e lo zucchero bianco sono gli alimenti più dannosi in assoluto per l’essere umano e un sovraccarico di questi cibi, abitualmente consumati nel periodo natalizio, sottopone il fisico a un maggiore sforzo per gestire la grande quantità di tossine che si accumulano.
Questi cibi acidificano il sangue e i tessuti, indebolendo il nostro sistema immunitario. Si tratta di alimenti che hanno mantenuto ben poco del loro originario valore nutrizionale e che il corpo non riconosce come cibi “naturali e fisiologici” e si ritrova così a intraprendere una vera e propria battaglia per eliminare gli effetti tossici che ci procurano nell’organismo.
Durante le feste ci godiamo le ferie e il meritato riposo lasciandoci alle spalle parte dello stress lavorativo che ci portiamo dietro durante l’anno. Nonostante il relax mentale influisca positivamente sul nostro corpo, quest’ultimo si ritrova comunque oberato di lavoro e sovraccaricato più che in ogni altro periodo dell’anno.
In un organismo impegnato a ripristinare, dopo le abbuffate natalizie, la salute al suo interno, le fisiologiche difese diminuiscono e le barriere contro virus e batteri influenzali sono più basse

Dr. Bruno Maria Camerani
Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.