Durante la stagione fredda (e non solo) siamo più soggetti ai dolori muscolari, che possono colpire i più diversi “distretti” del nostro corpo: pensiamo solo a quante volte ci può bloccare un fastidioso mal di schiena oppure un torcicollo.

Senza dimenticare i dolori articolari, che si fanno sentire magari quando pratichiamo il nostro sport preferito: dolori e fastidi alle ginocchia o alle spalle, che rendono difficile anche svolgere le normali attività quotidiani.

Per fortuna la natura ci viene in aiuto con un rimedio efficace e privo degli effetti collaterali (a volte anche molto pesanti) che i farmaci antidolorifici e antinfiammatori portano con sè: gli impacchi di zenzero.
Gli impacchi di zenzero contro i dolori
Gli impacchi di zenzero sono utilizzati dalla medicina tradizionale cinese per alleviare i dolori muscolari e articolari: abbiamo già visto le diverse proprietà dello zenzero, che si rivela un ottimo rimedio naturale in caso di problemi legati all’apparato digerente, grazie alla sua naturale azione antinfiammatoria.

Azione antinfiammatoria che è anche alla base degli impacchi di zenzero: infatti grazie a questa applicazione possiamo combattere le contratture muscolari, le contusioni e i dolori articolari.

Vediamo allora come preprare il nostro impacco di zenzero.

Impacchi di zenzero: cosa serve?
Preparare questo tipo di impacco è molto semplice, servono infatti:

  • 1 litro di acqua
  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato (oppure 2 cucchiai di zenzero secco in polvere)

Mettiamo lo zenzero fresco in una garza che chiuderemo con un elastico e mettiamola in una pentla con l’acqua: nel caso invece utilizzassimo zenzero secco lo possiamo sciogliere direttamente nell’acqua.

Portiamo a ebollizione l’acqua, ma ricordiamoci di spegnerla prima che bolla (non fate bollire l’acqua altrimenti lo zenzero perderà le sue proprietà curative).

Dopo avere lasciato sobbollire per circa 5 minuti strizzate bene la garza che contiene lo zenzero: ora l’acqua dovrebbe avere assunto un colore giallo e dovreste sentire un intenso odore di zenzero.

A questo punto il nostro impacco allo zenzero è quasi pronto: nell’acqua (che dovrà sempre rimanere molto calda anche se non bollire) andremo a immergere un panno di spugna, che poi strizzeremo e applicheremo sulla parte dolorante.

Appena ci renderemo conto che l’impacco ha perso il suo calore, rifaremo la procedura vista sopra: per ottenere i risultati migliori dovremmo andare avanti con gli impacchi sempre caldi per circa 20 minuti.

Noteremo forse che la pelle si è un po’ arrossata, ma di sicuro tutto questo sarà accompagnato da una piacevole sensazione di benessere.

Con i rimedi naturali diventa possibile curare anche un fastidioso mal di schiena senza effetti collaterali: ricorda di iscriverti alla nostra newsletter e di seguire la nostra pagina Facebook, in modo da essere sempre aggiornato sulle novità nel campo dei rimedi naturali e della depurazione

 

Dr. Bruno Maria Camerani
Specialista in Osteopatia, si occupa di aiutare il paziente ad intraprendere un percorso di consapevolezza volto a ripristinare un nuovo equilibrio grazie a tecniche osteopatiche strutturali, viscerali, cranio-sacrali, fasciali, di energia muscolare, somato-emozionali e biodinamiche volte a stimolare nel corpo del paziente il meccanismo di autoguarigione e ad aiutare la persona a comprendere la causa del suo sintomo. Attualmente svolge la sua attività in libera professione presso il suo studio privato di Roma, Frascati e Ciampino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*