Ecco come le emozioni negative influiscono sulla tua salute fisica.

Noi esseri umani vantiamo, nel bene e nel male, un’enorme varietà di emozioni. Sono quasi impossibili da contare! Considerando anche il fatto che ognuno di noi ha un suo grado d’intensità rispetto a quella emozione.

Ormai è risaputo che ognuna di queste emozioni ha un diverso impatto fisiologico sul nostro corpo. Quando ti senti bene, il tuo cervello rilascia sostanze chimiche come la serotonina e l’ossitocina. Quando sei stressato, il tuo corpo rilascia cortisolo, passando in modalità di sopravvivenza. Detto in parole povere: ciò che pensiamo avrà un impatto profondo sul nostro fisico, sia esso positivo o negativo. Una citazione di Ippocrate rende bene l’idea:

Se qualcuno chiede aiuto per guarire dalla sua malattia, la prima cosa che devi chiedergli è: Sei pronto a farla finita con le ragioni che scatenano la tua malattia? Solo allora sarà possibile aiutarlo.

– Ippocrate

Ecco come le tue emozioni influiscono sulla salute del tuo corpo:

Collo

Rifiuto di vedere le cose da lati differenti. Testardaggine, inflessibilità.

Spalle

Rappresentano la capacità di sostenere le nostre esperienze della vita. Il dolore nasce quando si tende ad appesantire tutto.

Spina dorsale

Rappresenta i sostegni della vita
Zona superiore: Mancanza di sostegno emotivo. Sentirsi non amati. Resistenza nel ricevere amore.
Zona centrale: Senso di colpa. Bloccati dal passato. Guardarsi sempre indietro.
Zona inferiore: Paura del denaro. Mancanza di una tranquillità finanziaria.

Gomiti

Rappresentano il cambiamento e l’accettare nuove esperienze.

Polsi

Rappresentano il movimento e l’agilità.

Fianchi

Paura di andare avanti nelle decisioni importanti.

Ginocchia

Ego, orgoglio e testardaggine. Paura, inflessibilità. Resistenza nel mollare.

Caviglie

Inflessibilità e senso di colpa.

Alluce valgo

Infelicità nelle esperienze della vita.

ALTRI COLLEGAMENTI

Artrite:

Sentirsi non amati. Tendenza nel criticare. Risentimento.

Fratture:

Ribellarsi contro le autorità.

Borsiti:

Rabbia repressa.

Infiammazioni:

Paura. Pensiero ossessivo.

Dolori articolari:

Rappresentano i cambiamenti della vita e la facilità con cui avvengono.

Perdita dell’equilibrio:

Non avere un proprio “centro”. Pensiero confuso.

Sciatica:

Ipocrisia. Paura del denaro o del futuro.

Ernia del disco:

Indecisione. Sentirsi abbandonato dalla vita.

Distorsioni:

Immobilità verso una scelta. Rabbia e resistenza.

Indolenzimento:

Rigidità mentale.

Debolezza:

Bisogno di riposo mentale

6 ALIMENTI DA MANGIARE PER UNA SALUTE DI FERRO

Sono cibi alcalini importanti per equilibrare il Ph dell’organismo

La dieta alcalina privilegia l’assunzione di alimenti alcalini – come vegetali, frutta fresca, tuberi, noci e legumi – limitando gli alimenti acidi, come cereali, carni e formaggi. Per mantenere un buon equilibrio bisognerebbe assumere l’80% di alimenti alcalini ed il 20% di alimenti che fanno acidità.

Il nostro corpo deve bilanciare i livelli di pH del sangue a un livello leggermente alcalino di 7,365 per essere in salute. Ecco un elenco di cibi alcalini che possono essere inseriti in una dieta quotidiana.

1. Verdure con radice

Sono ricche di minerali. Fra queste consigliamo i ravanelli, le barbabietole, le carote, le rape ed il rafano. Pronte da mangiare dopo una cottura a vapore di soli 15-20 minuti.

2. Verdure “a croce”

Sono verdure che tutti conosciamo e amiamo. Fra queste i broccoli, i cavoli, i cavolfiori, i cavolini di Bruxelles e simili.

3. Verdure a foglia verde

Questi includono bietole, cime di rapa e spinaci. Conosciute soprattutto per la ricchezza di vitamina K, gli spinaci sono ricchi anche di vitamine, minerali, sostanze fitochimiche, antiossidanti e fibre, che aiutano a migliorare la digestione.

4. Aglio

L’aglio migliora la salute cardiovascolare e rafforza il sistema immunitario, riduce la pressione sanguigna, pulisce il fegato.

5. Peperoncino di Caienna

E’ tra i cibi più alcalinizzanti. E’ noto per le sue proprietà antibatteriche ed è ricco di vitamina A, che lo rende un agente utile per combattere i radicali liberi nocivi.

6. Limoni

Un disinfettante naturale, può guarire le ferite ma anche fornire sollievo per iperacidità e sintomi come la tosse, il raffreddore, l’influenza ed il bruciore di stomaco.